economico r i percettori.
In base alle ore lavorate, il dipendente riceve i voucher a fine giornata, per poi incassarli attraverso gli stessi canali in cui sono venduti, cioè in banca, negli uffici postali o dai tabaccai.
Più di 100.000 iscritti Fatti 5000 chilometri al secondo vincitore premio furbo, E' gratis!In argomento, giova ricordare che l'art.Esperti e consiglieri hanno spiegato in questi giorni che il governo cercherà di risolvere questi problemi introducendo strumenti diversi.Eliminati i voucher, lo strumento che più gli assomiglia è il lavoro a intermittenza, in cui datore di lavoro e impiegato si accordano per una prestazione lavorativa che sarà svolta in maniera saltuaria in un determinato arco di tempo (settimane o mesi).Da oggi non è più possibile acquistare voucher e quelli già acquistati potranno essere utilizzati fino al 31 dicembre 2017.Per legge, non è possibile ricevere complessivamente con i voucher oltre 7mila euro di compensi e non più di 2mila euro circa da un solo datore di lavoro.Ecco tutti i chiarimenti necessari dopo la pubblicazione del comunicato stampa del Ministero del Lavoro.In questi casi sarà possibile, nel periodo che intercorre dallabolizione dei voucher Inps allintroduzione del nuovo strumento retributivo promesso da Gentiloni, utilizzare contratti di lavoro intermittente o a chiamata.Cosa sono stati, a chi non ha seguito le vicende degli ultimi mesi e non sa ancora cosa sono i voucher, va ricordato che si tratta di buoni cartacei (o telematici nella loro versione sconto una tantum smaterializzata) del valore unitario di 10 euro l'uno, in vendita fino.Nonostante i leciti dubbi e perplessità è bene specificare che bisognerà seguire le regole previste dal Jobs Act.In attesa di vedere come i voucher verranno rimpiazzati, resta il fatto che dal 2018 spariranno.
Il problema politico di questa soluzione è che finirebbe con il reintrodurre i vecchi voucher, con soltanto alcune differenze.
Esistono anche dei buoni multipli del valore unitario di 20 o 50 euro, per chi ha intenzione di remunerare un po' di più le prestazioni di cui ha bisogno.
Orbene, abbiamo detto che i voucher sono incompatibili con il lavoro di appalto.
I mini-job possono essere utilizzati da famiglie e imprese di tutti i tipi e servono a pagare prestazioni di lavoro occasionale.Le aziende e i datori di lavoro che intendono usarli, dunque, devono fare ciò che hanno fatto sinora, cioè darne comunicazione al sistema telematico dellInps, prima che la prestazione occasionale cominci.Successivamente, a seguito dei chiarimenti espressi dall'inps del 2016 (messaggio.8628 del 2 febbraio 2016 la stampa specializzata ha avuto modo di evidenziare che l'utilizzo dei voucher per remunerare prestazioni di lavoro accessorio, nel rispetto dei limiti economici previsti (7.000 euro netti per ogni prestatore.Il governo vorrebbe abolire questa discriminante e rendere più ampio lelenco dei settori che possono usare questa forma di contratto (che oggi è in parte ancora regolata da un regio decreto del 1923).Il nuovo contratto prevede invece un compenso orario di 12,5 euro lordi, che include 9 euro netti di retribuzione e 3,5 euro di contributi.Cosa dovranno fare, invece, i datori di lavoro che non hanno voucher Inps utilizzabili e che vorranno usufruire di lavori occasionali?Un breve focus per l'utilizzo corretto dei voucher in condominio Deducibilità integrale per le spese sostenute per la formazione.I voucher Inps già acquistati entro il potranno essere utilizzati fino al 31 dicembre.I datori di lavoro che hanno già acquistato voucher Inps entro il 17 marzo avranno la possibilità di utilizzarli fino al 31 dicembre 2017; il Governo, con il decreto che ha abolito i buoni lavoro Inps ha infatti previsto che ci sia una fase transitoria.In un caso su cinque rappresenta l'unica fonte di reddito Voucher, ecco le novità per fermare gli abusi Pronto un decreto che prevede tempi strettissimi, ovvero non più di 60 minuti, per comunicare lavvio di una prestazione lavorativa Premi di produzione, tasse a zero con.



Abolizione voucher 2017 : nel periodo transitorio resteranno in vigore le vecchie regole.
I servizi di pulizia e giardinaggio nei condomini.
I buoni-lavoro avevano una paga minima di 10 euro lordi all'ora, di cui 7,5 euro netti andavano in tasca al lavoratore e 1,5 euro venivano destinati ai contributi.