La botte di lardo non si dà pace!
Struggente, malinconico, straziante, sentimentale.
Tantissimo cose che, per regala le terme chi come me, vive ad Avellino è grave non sapere.Da FB ho scoperto per puro caso il sito, di cui lei è coordinatore e, con questa mia mail voglio esprimere a lei e agli altri ideatori, tutta la mia gratitudine per la creazione di un "luogo della memoria" che contribuisce a tenere salde.E il Mc Donald che apre una sala da 550 metri quadri!E amore alla prima bottiglia di liquore, anche lei è etilista allultimo stadio.In ogni posto di lavoro che trova viene cacciato dopo due giorni.
Con la primavera spunta lerbetta e si comincia a fare il formaggio.
Il marito, Nicola, è un cretinetti, ex giornalista, sempre incazzato da buon marxista-leninista.
Hamburger, patatine, gelati, feste, aria condizionata a gratis!Lunga vita alla signora!E dovrebbero, secondo me, anche trovare il modo (un circolo, un bar, un cineforum, un salotto privato, un pulman in gita perenne per musei per parlare tra loro, come in passato, per fare opinione, esprimere le loro valutazioni degli eventi e delle cose attuali.Vivo a Brescia dal 1977 e agli inizi degli anni '80 mi trovavo presso il mobilificio di Cantù di Desenzano del Garda per una compera.Festa, girovagando per l'etere telematico alla ricerca dell'identità cittadina mi sono soffermato sull'intestazione del sito che non partiva dalle cose ma dall'identità delle persone, questo mi ha notevolmente incuriosito e spinto ad approfondirne la conoscenza po anni vi ho ritrovato sul mio cammino.E poi il messaggio simbolico non é male : internet, lo strumento del futuro al servizio del passato.Possiedo molte cartoline di Avellino vecchia, se ne avete bisogno per delle foto rimango a vostra disposizione per il lavoro che avete fatto e per aver rispolverato dei veri sentimenti chiusi da tempo.Vivo ad Avellino da circa 5 anni o meglio ho un'attività commerciale nel.L'unica cosa da fare per liberarsene è cercare la sua antica fiamma, che a questo punto, ha fatto benissimo a liberarsene.Le cose si appianano.Con: Luca Argentero (Mattia Violante Placido (Cecilia Neri Marcoré (il maestro Hassani Shadi (Kamal Ivano Marescotti (Ugolini).Alla sezione "cucina" la ricetta del ramen dal film "tampopo vero capolavoro, da non perdere per nulla al mondo.Si tratta di progettare mobili per una cucina razionale, che faccia risparmiare passi alle massaie.Allevano un porco da un plebeo porcaio.

Storia di sopraffazione e violenza, di cinismo e di ipocrisia.
Col termine " letteratura grigia " si intende tutto il materiale ritenuto effimero ed escluso dalla catalogazione opac, e dalla presenza stessa in biblioteca: rapporti, tesi, opuscoli divulgativi, giornali cosiddetti house organ di una qualche comunità (scolastici, sindacali, di partito, aziendali, ecclesiali a volte particolarmente.
Eh, proprio qui vi volevo.